CONFINI DIFFICILI
Storia e memorie del '900. Da Trieste a Sarajevo



Il Progetto Confini difficili. Storia e memorie del '900. Da Trieste a Sarajevo nasce dall'incontro tra l'Istituto Storico della Resistenza in Toscana e l'ass. Culturale pAssaggi di Storia con lo scopo di proporre un percorso didattico per gli insegnanti delle scuole superiori fiorentine e toscane sulla storia e le memorie di alcuni confini difficili del secolo scorso per sostenere una cultura di pace e di dialogo. Il progetto intende proporre agli insegnanti un ciclo di lezioni e una viaggio didattico come riflessione e approfondimento della storia del territorio che va da Trieste a Sarajevo, con particolare accento sulla questione delle memorie diverse.

Ascolta in podcast i resoconti giornalieri del viaggio (settembre 2015): Simone Neri Serneri In partenza, da Gonars a Gorizia; Monica Rook Prijedor; Mariapia Suma Sebrenica; Andrea Burzi Sarajevo; Mariassunta Pirillo Donja Gradina e Jasenovac.

Guarda le registrazioni audiovideo e consulta i programmi dei Convegni storico-didattici conclusivi delle precendenti edizioni del progetto Confini difficili. Da Trieste a Sarajevo: Convivenze, competizioni, conflitti. Per una storia della pluralità culturale in alto Adriatico e nei Balcani occidentali (8 febbraio 2017)Vivere con il nemico. Memorie di guerre e di esodi tra alto Adriatico e Balcani occidentali (9 febbraio 2016); L'Alto Adriatico tra guerra e pace nel Novecento europeo (9 febbraio 2015); Nazioni in guerra, guerra in Europa. Da Sarajevo a Sarajevo: tra alto Adriatico e Balcani occidentali 1914-2014 (13 febbraio 2014); Confini, identità, violenze in alto Adriatico e nei Balcani nel lungo XX secolo (13 febbraio 2013); Gli esodi forzati di popolazione in Europa centrale e in alto Adriatico alla metà del XX secolo (7 febbraio 2012).


Periodo di realizzazione: maggio 2017 - febbraio 2018

Numero partecipanti: il numero di partecipanti massimo per il viaggio è di 7 insegnanti.

Quota di partecipazione: € 300,00 (la quota è comprensiva della partecipazione agli incontri, del viaggio-soggiorno e di tutti i materiali didattici); quota di partecipazione per il solo corso: Euro e dovrà essere versata in due rate, in caso di rinuncia saranno trattenuti Euro 80 per la partecipazione al corso)

Scadenza iscrizioni: 15 aprile 2017

Soggetti proponenti: Istituto Storico della Resistenza in Toscana - Ass. Culturale pAssaggi di Storia

Referenti: Silvano Priori (055 284296, isrt@istoresistenzatoscana.it) e Simone Malavolti (320 8505052, simone.malavolti@passaggidistoria.org)

Partner: Osservatorio dei Balcani e del Caucaso, Associazione culturale Quarantasettezeroquattro, Agenzia della Democrazia Locale di Prijedor in Bosnia Erzegovina (ADL Prijedor); Javna Ustanova Spomen Podrucje Donja Gradina (JUSP Donja Gradina, BIH), National Park Kozara (BIH), Associazione Logorasa Prijedor92; Galerija 11/07/95 (Sarajevo); Museo storico della Bosnia Erzegovina (Sarajevo, BIH)

Obiettivo generale del progetto: promuovere una cultura di pace fondata sul rispetto delle differenze, sul dialogo e sul superamento dei confini come ostacolo alla costruzione del reciproco rispetto e conoscenza.

Obiettivo specifico del progetto: stimolare la riflessione ed offrire le conoscenze appropriate agli insegnanti per promuovere una cultura di pace fondata sul dialogo e il confronto sulle diverse narrazioni storiche e sul rispetto delle memorie.

Soggetti beneficiari diretti: 6 insegnanti degli istituti superiori della Provincia di Firenze. Soggetti beneficiari indiretti: gli allievi degli insegnanti coinvolti nel percorso e gli istituti di provenienza dei partecipanti, i cittadini della Provincia di Firenze

Descrizione del progetto: Il progetto si configura come percorso di studio tematico attraverso alcuni incontri preparatori e un viaggio finalizzato all'approfondimento di tematiche storiche inerenti i confini difficili tra memorie e narrazioni del '900 per la costruzione di una solida cultura di pace. Si tratta di un progetto didattico che assume anche una valenza di scambio e cooperazione internazionale tra istituti di ricerca e associazioni che si occupano di storia e memorie. La possibilità di conoscere direttamente i partner in Slovenia, Croazia e Bosnia-Erzegovina rappresenta un'opportunità per l'ISRT intenzionato ad allargare le collaborazioni anche a livello internazionale e per le scuole coinvolte interessate a conoscere queste realtà.

1) PERCORSO DI FORMAZIONE PER INSEGNANTI: le cinque lezioni si svolgeranno nei locali dell'Istituto Storico della Resistenza nel periodo aprile-maggio 2015, dalle ore 16,00 alle ore 18,00, con l'ausilio di strumenti multimediali e in forma seminariale, sui seguenti temi:
-- Confini storici: dagli Imperi agli Stati moderni
-- L'alto Adriatico e i suoi confini: orientali/occidentali?
-- Storia e memorie nella Jugoslavia del XX secolo
-- Conflitti di memorie in conflitto nella ex-Jugolavia
-- Proposte didattiche sui conflitti identitari nei Balcani

2) VIAGGIO DI CONOSCENZA E SCAMBIO DA TRIESTE A SARAJEVO: il viaggio-studio di 5/6 giorni si svolgerà nel mese di settembre in data da definire e sarà l'occasione per i partecipanti di conoscere e confrontarsi direttamente con la visita ai luoghi e agli enti-partner che li gestiscono, così come avviare uno scambio e un confronto con studiosi e persone che li gestiscono.
-- Gonars (sito relativo alla Seconda guerra mondiale, incontro con Associazione KappaVu) (da confermare)
-- Gorizia (incontro con con Associazione Quarantasettezeroquattro)
-- Lubiana (Museo Storico di Lubiana)
-- Jasenovac - Donja Gradina (sito relativo alla Seconda guerra mondiale, incontro con JUSP Donja Gradina e JUSP Jasenovac)
-- Prijedor - Kozara (sito relativo alla Seconda guerra mondiale e alla guerra degli anni Novanta, incontro con ADL di Prijedor e Parco Nazionale del Kozara)
-- Sarajevo (sito relativo alla storia del XX secolo e alla guerra degli anni Novanta, incontro con Museo Storico della Bosnia Erzegovina e Galerija Sebrenica 11/07/95)

3) INCONTRO PUBBLICO DI INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE: dopo il viaggio, si terrà un incontro pubblico destinato agli insegnanti e aperto alla cittadinanza. L'incontro sarà l'occasione per i partecipanti alle lezioni e al viaggio di riportare, attraverso i materiali raccolti e rielaborati, le proprie riflessioni sulle tematiche affrontate. L'incontro sarà anche occasione per informare e coinvolgere nel progetto altri insegnanti.

Cenni bibliografici:
* Mila Orlic e Lorenzo Bertucelli, Una storia balcanica, Ombre corte, Verona, 2008
* Simone Malavolti, Il confine orientale/occidentale. Storia e memorie divise del'900 in "Quaderni di Farestoria", Anno XI, n. 3, settembre - dicembre 2009, ISRPt
* Simone Malavolti, Un viaggio tra le memorie divise, www.balcanicaucaso.org/aree/Balcani/Un-viaggio-tra-le-memorie-divise-103668
* Marta Verginella, Il confine degli altri. La questione giuliana e la memoria slovena, Donzelli, Roma, 2008

Scarica il progetto e programma delle lezioni e la scheda d'iscrizione.